logo

I progetti del Canton Grigioni per il territorio di S.Vittore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 30 Agosto 2011 14:04

 

INTERROGAZIONE

Il Canton Grigioni ha comunicato da alcuni mesi l’ intenzione si adibire gran parte del Piano di San Vittore oltre (400 000 metri quadrati attualmente zona agricola e verde) a zona industriale.
Nel corso degli ultimi 20 anni gli insediamenti industriali fatti a San Vittore riguardano fondamentalmente aziende con poco valore aggiunto, condizioni contrattuali miserabili ed un’assenza di contratti collettivi e democrazia sui posti di lavoro. Non vi è nulla che lasci presagire un cambiamento di rotta nel caso di un ampliamento della zona industriale.

 

Contro una simile decisione la popolazione della Mesolcina sta organizzando una resistenza. Un primo atto è stato il lancio di una petizione centrata sui seguenti argomenti:

 

  • Un insediamento industriale delle dimensioni previste è spropositato e stravolgerebbe gli equilibri urbanistici e territoriali di San Vittore e della Bassa Mesolcina.
  • La realizzazione della zona industriale priverebbe la regione di uno dei pochi spazi verdi sul fondovalle e condizionerebbe per più generazioni lo sviluppo territoriale.
  • Il progetto implica il sacrificio di vasti terreni agricoli pregiati, minacciando così l’esistenza di aziende agricole locali, importanti per la salvaguardia dell’equilibrio ambientale e per uno sviluppo sostenibile del territorio.
  • Un forte incremento della presenza industriale sarebbe fonte di gravi disagi per San Vittore e i dintorni: aumento del traffico e dell’inquinamento, scarsa attrattiva residenziale, perdita di valore delle abitazioni e delle zone edificabili, peggioramento della qualità di vita.

 

Questa petizione ha raccolto in poco tempo un grande sostegno in Mesolcina ma anche nel Canton Ticino. Non bisogna infatti dimenticare che San Vittore confina con il Canton Ticino e i numerosi inconvenienti prospettati (soprattutto legati agli aspetti ambientali) ricadrebbero anche sulla regione del Bellinzonese.

 

Sulla scorta di queste considerazioni chiedo con la presente interpellanza al Consiglio di Stato:

 

  1. se è stato informato dalle autorità del Canton Grigioni di questa loro intenzione;
  2. quale è il suo giudizio politico su questo progetto?
  3. quale impatti ambientali sono da prevedere per il Bellinzonese, ed in particolare Castione e Lumino, nel caso in cui questa zona industriale venisse concretizzata?
  4. quale conseguenza vi saranno in relazione al traffico sulla cantonale Castione – San Vittore e sulla N 12 Castione – San Bernardino?
Matteo Pronzini, deputato MPS-Partito Comunista

 

 

 

Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi